Fandom

WoWWiki Italia

Padiglione di Quel'Lithien

390pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Il Padiglione di Quel'Lithien era un ritrovo per cacciatori elfi della luce nei pressi delle porte del Regno di Quel'Thalas. Era noto come il secondo più importante centro degli elfi della luce.

Storia Modifica

Un tempo il padiglione di Quel'Lithien era uno dei centri in cui si fermavano i farstrider. Lor'Themar Theron ha trascorso molto tempo qui, ricevendo una calda accoglienza dai suoi compatrioti. Qui si trovano un numero elevato di documenti elfici, alcuni riguardanti le famiglie reali e quelle dei generali dei ranger di Lunargenta.

Un difficile momento per la loggia fu durante l'invasione di Quel'Thalas da parte del Flagello. Molti rangers scomparvero quando Renthar Hawkspear risiedette qui, dopo che il Gran Maestro Rommath ritornò dalle Terre Esterne; Renthar ed i suoi compagni non erano d'accordo riguardo agli insegnamenti di Rommath. Per evitare che queste idee mettessero dividessero la nazione, che vedeva gli insegnamenti di Rommath come una benedizione, Lor'Themar, ora reggente di Quel'Thalas, esiliò il gruppo a sud. La sacerdotessa Aurora Skycaller era tra gli esiliati. Da allora, il padiglione divenne la loro casa, finché non venne attaccato da agenti dell'Orda al servizio di Nathanos Blightcaller, che uccise parecchi rangers e rubò il registro di Quel'Thalas.

Successivamente, Lor'Themar si recò al Padiglione per offrire aiutoi contro l'imminente attacco di Kael'thas Solealto, ma Renthar rifiutò qualsiasi aiuto e minacciò di uccidere chiunque fosse giunto da loro mandato dallo stesso Lor'Themar. Il reggente sapeva di non poter placare la rabbia degli esiliati e lasciò il Padiglione piangendo.

Cataclysm Modifica

Tutti gli elfi della Loggia sono diventati dei wretched, dopo che Hawkspear trovò un oggetto dall'energia ammaliante. Gli unici elfi superstiti di cui si ha notizia sono lo stesso Hawkspear e Kirkian Dawnshire, e successivamente Kriss Goldenlight, che si è recato a Pandaria. Mentre Dawnshield, ora presente alla base della Torre Nord, è alla ricerca di qualche avventuriero che lo aiuti a liberare i suoi parenti ed amici dalla loro maledizione, Hawkspear, ora noto come "Il cacciatore di morti", si trova solitario, intento a guardare la sua vecchia casa in lontananza. Può sembrare che anche egli sia in attesa che un avventuriero giunga ad aiutarlo, ma ciò non succede. E' uno di rari che può essere attaccato da amo le fazioni.

Archeologia Modifica

Il Padiglione è un punto per scavi archeologici per manufatti degli elfi della notte.

Abitanti Modifica

Prima del Cataclisma il Padiglione era la casa del Lord Ranger Hawkspear, Aurora, Kriss, Ellaria e Kirkian, oltre che di tutti gli elfi maledetti ancora presenti.

Npc Modifica

(Prima di Cataclysm) Modifica

  • Ranger Hawkspear
  • Aurora Skycaller
  • Kriss Goldenlight
  • Protettore di Quel'Lithien
  • Ranger
  • Woodsman
  • Pathstrider

(Attuali) Modifica

  • Wretched ranger
  • wretched woodsman
  • wretched pathstrider

Note Modifica

  • Anche se gli abitanti del Padiglione erano amichevoli nei confronti dei giocatori dell'Alleanza prima del Cataclisma, nulla conferma che ne fossero parte. E' probabile piuttosto che il Padiglione fosse un centro autonomo e che non ricevesse alcun supporto esterno.
  • Il destino del Padiglione ha un che di ironico: qui gli elfi erano i maggior oppositori del drenaggio del mana, e sono diventati tutti wretched, cosa possibile solo dopo aver drenato via una grande quantità di magia arcana.

Riferimenti Modifica

Questo articolo è una traduzione della corrispondente wiki inglese.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso