Wikia

WoWWiki Italia

Orgrimmar

Discussione0
291pagine in
questa wiki
Horde 32 Orgrimmar
Orgrimmar Valle dell Onore
Valle dell'Onore
Fazione orda
Dungeon Ragefire Chasm
Regioni confinanti Durotar
The Barrens
Azshara
Razze IconSmall Orc MaleIconSmall Orc Female Orchi
IconSmall Troll MaleIconSmall Troll Female Troll
IconSmall Tauren MaleIconSmall Tauren Female Tauren
IconSmall Goblin MaleIconSmall Goblin Female Goblin

Orgrimmar è la capitale degli Orchi e la città principale dell'Orda. E' stata fondata da Thrall al suo arrivo sulle coste del Kalimdor, dopo aver occupato tutto il deserto che prenderà poi il nome di Durotar.
È la più grande delle città della fazione ed è collegata direttamente con Undercity e con Thunder Bluff tramite un servizio di Zeppelin.

Dopo che Garrosh Hellscream è divenuto Signore della Guerra è stata ampliata e meglio fortificata: la sua estensione è tale da collegare le Barrens con l'Azshara ed il Durotar con i suoi tre portali d'accesso.
Al suo interno sono stati creati appositi quartieri per le razze appartenenti all'Orda e sono state innalzate altissime torri per l'attracco dei dirigibili. La città è attualmente in espansione con la costruzione di nuovi edifici e l'allargamento di altri ed è stata dotata di elevatori per raggiungere i livelli più alti del canyon in cui è costruita.

Nel primo livello di grotte sotto la superficie della città trovano posto il quartiere dei ladri e quello degli stregoni e dei maghi, ma c'è anche l'accesso al dedalo di cunicoli magmatici attualmente occupati dagli orchi della setta della Burning Blade dedita al culto dei demoni.


StoriaModifica

Quando Thrall e Grom sbarcarono nel Kalimdor si ritrovarono sulle coste di un territorio brullo e desolato, praticamente desertico: la vegetazione era poca e rada ed il territorio si presentava praticamente privo di legname, escludendo le poche zone a ridosso della costa e le isole Echo che si trovavano nella zona meridionale, nuova terra dei troll della tribù Darkspear, guidati da Vol'Jin.

Thrall intitolò questo territorio alla memoria di suo padre e venne quindi chiamato Durotar. Il posto non era affatto disabitato: tra i canyon si annidavano accampamenti di centauri e nidi di arpie ed erano presenti anche villaggi di quileboar, ma anche i fortini delle truppe dell'Ammiraglio Proudmore che era partito per il Kalimdor proprio per inseguire gli orchi fuggiaschi.

Dopo che Grom distrusse tutti gli avamposti umani, tranne uno, Thrall provvedé a liberare dalla presenza dei centauri il canyon più grande presente nella zona settentrionale del Durotar, proprio a ridosso dei picchi montuosi che dividevano il deserto dalla brughiera di Azshara, vicino all'unico corso d'acqua della zona e dotato di ben due sorgenti naturali.
Qui venne costruito un grande avamposto che poi divenne la città degli Orchi e dei Troll Darkspear, intitolata al grande mentore di Thrall e precedente capo dell'Orda, Orgrim Doomhammer. Fu così fondata Orgrimmar.

QuartieriModifica

La città venne fin dall'inizio divisa in quartieri che ricalcavano principalmente le diverse attività che si svolgevano al suo interno, similmente a come i Tauren avevano suddiviso la loro Thunder Bluff.
Sfruttando le valli del canyon, la città venne suddivisa in quattro aree principali: Valley of Strenght, Valley of Wisdom, Valley of Spirit e Valley of Honor. Quest'ultima era collegata alla prima ed alla seconda grazie al corridoio del canyon stesso, chiamato The Drag e da un cunicolo sotterraneo che conduceva ad una grande grotta sotterranea detta The Cleft of Shadow.
Dinnanzi alla Valley of Strenght era presente un gigantesco muro di monoliti con un ampio passaggio a doppio gomito che garantiva la sicurezza dell'accesso principale alla città, mentre un secondo passaggio collegava la capitale con le Barrens aprendosi su un canyon che conduceva direttamente alla Valley of Spirit.
Due torri esterne garantivano i collegamenti con Undercity e Stranglethorn Vale ed in seguito col Northrend e con Thunder Bluff tramite gli Zeppelin del cartello goblin di Steamwheedle.

Vecchia suddivisione della cittàModifica

In passato nella Valley of Strenght trovavano posto la banca, la taverna, la casa d'aste ed una torre con in cima il maestro di volo con le sue viverne, oltre ovviamente ad alcune attività commerciali e la piazza principale antistante la banca. È qui che venivano esposti trofei come le teste dei draghi neri portate dagli eroi per onorare la capitale dell'Orda e la sua potenza.
Nel Drag erano presenti le principali attività commerciali ed artigiane, suddivise sui due livelli del lungo corridoio di pietra il cui soffitto era coperto di pelli. Su questo canyon si apriva il portale fortificato che conduceva alla Valley of Honor: qui era presente la grande Sala dell'Onore, il quartiere degli armaioli ed una delle due sorgenti d'acqua della città, con tanto di cascata. Era presente anche la stalla principale e, soprattutto, la grande arena gladiatoria.
Sempre tramite il Drag si poteva raggiungere la Valley of Wisdom: quando Thrall era Capo dell'Orda, qui era ubicata la sua aula intitolata a Grommash Hellscream. Era possibile vedere il più grande trofeo degli orchi, simbolo della loro emancipazione: l'armatura ed il teschio di Mannoroth. Nell'aula, affianco a Thrall trovavano posto emissari e sciamani.
Una strada conduceva alla Valley of Spirit, passando davanti alla Hall of Legends e ad un altro ingresso alla Clift of Shadow e costeggiando la parte alta della Valley of Strenght. Nella Valley od Siprit era presente una bassa sorgente d'acqua ove i maghi troll aveva allestito una palafitta e dove era presente un portale magico per le Blasted Lands, oltre ad un medico ed al canyon che conduceva alle Barrens.
Sotto la città era presente un reticolo di grotte vulcaniche, la cui maggiore era nota come la Clift of Shadow e veniva usata come quartiere da stregoni ed assassini: tra i bui cunicoli si nascondevano anche anche gli adepti della setta della Burning Blade, ancora devoti al culto dei demoni, ma anche rozzi trogg, creature sotterranee tipiche di Azeroth.
Quando Thrall cedette il suo incarico di Capo dell'Orda a Garrosh Hellscream del Clan Warsong, questi decise di trasformare la città, ingrandendola, fortificandola e dividendola per razze e non per attività: i nomi rimasero gli stessi, ma la divisione razziale era evidente.

Nuova suddivisione della cittàModifica

Mappa-Orgrimmar
Mappa della città dopo Cataclysm
RuhsphoAggiunto da Ruhspho
La nuova capitale è più grande ed i suoi quartieri sono divisi per razza: la struttura di base è rimasta invariata, ma le fortificazioni sono divenute più numerose ed imponenti ed il canyon è stato trasformato, facendo sgorgare una nuova sorgente ed aprendo un collegamento con la brughiera di Azshara, verso nord.

Valley of StrenghtModifica

La piazza principale della città è stata completamente modificata: qui Garrosh ha spostato e fatto costruire più imponente la Grommash Hold, intitolata a suo padre, ponendola al centro del quartiere, proprio di fronte all'ingresso principale della città, al posto della vecchia banca, spostata proprio dinnanzi, a ridosso del muro di cinta. La casa d'aste principale è stata ingrandita ed affidata ai goblin, che in città svolgono anche il compito di cassieri. Anche la taverna è stata ingrandita ed è stato costruito un municipio. Sulla piazza è possibile trovare sia il Guild Trainer che il Guild Vendor oltre al Tabard Vendor. In cima alla torre che sovrasta la Grommash Hold sono presenti i vendor di Tier ed alle spalle dell'edificio ci sono due ascensori che conducono alla Valley of Wisdom. Sono state costruite anche delle rampe che conducono alla Valley of Spirit ed, ovviamente, si apre l'ingresso al Drag.

Valley of WisdomModifica

È uno dei quartieri più trasformati: al posto della vecchia Garrosh Hold è stato allestito un accampamento di Tauren; qui è possibile trovare il Druid Trainer, un'altra banca, una taverna ed una casa d'aste. Al posto dei resti di Mannoroth c'è un laghetto sovrastato da una cascatella: delle reliquie del mostro non resta altro che una zanna sospesa nella Valley of Strenght e niente più. La valle rimane il quartiere degli sciamani: in cima ad essa, sopra alla parte alta del canyon è ubicato un cerchio dell'Earthen Ring con i portali alle aree introdotte con Cataclysm: sono presenti qui anche una torre per gli Zeppelin, il punto di volo, il Flight Trainer, il vendor delle viverne ed i Quartermaster delle fazioni di Orgrimmar, Darkspear e Blidgewater Cartel. È sempre presente l'ingresso alla Cleft of Shadow e lungo la strada che conduce alla Valley of Spirit sorge ancora la Hall of Legends.

Valley of SpiritModifica

Garrosh ha praticamente relegato qui gran parte dei profughi del Blidgewater Cartel, i quali non hanno aspettato tempo ed hanno usato la vecchia pozza d'acqua per creare una bella piscina termale. Dividono la valle con i pochi troll Darkspear che non sono tornati nella Echo Islands. È sempre possibile trovare l'errante vendor di serpenti che ora cammina placido tra le passerelle di legno e tra i vari vendor e trainer dei goblin: gli ingegneri hanno questo nuovo riferimento, assieme a cuochi e dottori. In fondo al canyon è possibile accedere alla parte settentrionale delle Barrens, come in passato.

Valley of HonorModifica

Quartiere popolato da soli orchi, comprende oltre alla omonima sala con i trainer per i guerrieri, anche una nuova taverna, un'altra casa d'aste ed una terza banca. Rimangono i maestri pescatori e gli addestratori di murlocks, mentre non troverete più l'orfanotrofio, spostato nel Drag. Minatori, gioiellieri e fabbri hanno qui i loro punti di riferimento, come anche i cacciatori e chiunque voglia acquistare un worg o addestrarsi con i manichini. La grande arena gladiatoria della città è sempre lì, per chiunque voglia cimentarsi. In fondo alla valle è stato scavato un lungo passaggio che conduce fino ad Azshara: qui ingegneri goblin preparano per il Signore della Guerra, armi di ogni genere per conquistare i territori della brughiera e garantirsi nuove risorse fino a Blidgewater Harbour.

The DragModifica

Il grande canyon principale della città è stato letteralmente scoperchiato: nuove costruzioni trovano posto e qui è stato scavato un piccolo laghetto vicino all'ingresso alla Cleft of Shadow. Affianco troverete l'orfanotrofio e tutt'intorno vendor e trainer per pellettieri, tessutai, alchimisti, scrivani, erboristi e cuochi. In cima troverete truppe in addestramento e manichini.

The Cleft of ShadowModifica

Cleft-of-Shadow
La mappa della Cleft of Shadow
RuhsphoAggiunto da Ruhspho
I sotterranei della capitale non sono stati toccati: sempre lì nella profondità della terra trovano ricovero stregoni ed assassini e le loro gilde. Potete ancora fare un salto dal barbiere od entrare nel Ragefire Chasm e dare la caccia agli adepti della Burning Blade.

CollegamentiModifica

Zeppelin
Il tipico Zeppelin di Steamwheedle
RuhsphoAggiunto da Ruhspho
Sono presenti tre tipi differenti di collegamento con altre zone o città, in base al mezzo di trasporto usato.

I percorsi aerei sono raggiungibili tramite l'apposito Flight Master posto nella parte alta della città, raggiungibile tramite i due ascensori nella Valley of Strenght o tramite quello posto nella Valley of Wisdom. Chi dispone della capacità di volare in Azeroth tramite montature volanti personali può raggiungerlo facilmente.
Gli Zeppelin hanno i loro attracchi dentro la città, ma quelli che collegano Kalimdor con Eastern Kingdoms sono ancora ubicati in una torre esterna alle mura, nel Durotan. Anche il collegamento con Thunder Bluff è ancora ubicato esternamente.
I portali sono tutti nella Valley of Wisdom e permettono di raggiungere le nuove aree introdotte con Cataclysm, mentre il portale che conduce alla Stair of Destiny è stato spostato dalla Valley of Spirit alla Cleft of Shadow.

Percorsi aereiModifica

Neutral 15 Everlook, Winterspring
Neutral 15 Gadgetzan, Tanaris
Neutral 15 Ratchet, Northern Barrens
Horde 15 Razor Hill, Durotar
Horde 15 Southern Rocketway, Azshara
Horde 15 Bilgewater Harbor, Azshara
Horde 15 Splintertree Post, Ashenvale
Horde 15 Thunder Bluff, Mulgore
Horde 15 Crossroads, Northern Barrens
Horde 15 Mor'shan Rampart, Northern Barrens
Horde 15 Brackenwall Village, Dustwallow Marsh

ZeppelinModifica

Horde 15 Thunder Bluff, Mulgore
Horde 15 Undercity, Tirisfal Glades
Horde 15 Grom'gol Base Camp, Northern Stranglethorn
Horde 15 Warsong Hold, Borean Tundra Wrath-Logo-Small

PortaliModifica

Neutral 15 Stair of Destiny, Blasted Lands (Cleft of Shadow) Icona Cataclysm
Neutral 15 Stair of Destiny, Blasted Lands (Valley of Spirit) Bc icon

Ubicati nella Valley of Wisdom, vicino al maestro di volo

Horde 15 Tol Barad Icona Cataclysm
Horde 15 Deepholm Icona Cataclysm
Horde 15 Mount Hyjal Icona Cataclysm
Horde 15 Twilight Highlands Icona Cataclysm
Horde 15 Uldum Icona Cataclysm
Horde 15 Vashj'ir Icona Cataclysm

Quests (Missioni)Modifica

Articolo principale: Orgrimmar quests

NoteModifica

  • Rashona Straglash fornisce la quest ripetibile per la fazione di Orgrimmar: consegnandole 60 Runecloth si riceverà dei punti Reputation, utili ai giocatori non-orchi dell'Orda per ottenere la possibilità di acquistare le cavalcature lupo.
  • Vehena fornisce la quest ripetibile per la fazione di Darkspear: consegnandole 60 Runecloth si riceverà dei punti Reputation, utili ai giocatori non-troll dell'Orda per ottenere la possibilità di acquistare le cavalcature raptor.
  • Se si fa attenzione è possibile individuare un Troll Roof Stalker sul tetto della bottega Boomstick Imports.

Link esterniModifica

Nella rete di Wikia

Wiki a caso